Calciatori con cuore di Mucca in mano. Intervista Ca su Corriere.it

adidas

Un cuore sanguinante in mano. Quello di una Mucca. La campagna pubblicitaria di Adidas ritrae alcuni calciatori di varie nazionali (dall’italiano De Rossi al tedesco Podolsky) che tengono tra la mani il cuore di una Mucca macellata.

La multinazionale produttrice di articoli sportivi Adidas, è già tristemente nota in ambito animalista per via dell’uccisione di un’enorme quantità di Canguri per ricavarne la pelle per il confezionamento della scarpa da calcio modello “Predator”. Non stupisce quindi se propone l’utilizzo di un cuore di una Mucca per farsi pubblicità. Del resto nemmeno l’ambiente del calcio professionale brilla per sensibilità ed etica, e lo ha dimostrato numerose volte; non è superfluo sottolineare che calciatori come quelli ritratti nella pubblicità, che in tutta evidenza nulla di positivo hanno da insegnare, sono delle vere e proprie icone per molti giovani, che ne vengono purtroppo influenzati. Per quanto riguarda l’uso di un organo interno di un Animale, a parte la macabra ostentazione con chiari fini sensazionalisti, che pubblicitari a corto di idee e privi di qualsivoglia sensibilità hanno proposto, vogliamo evidenziare che ogni giorni milioni di pezzi di Animali sono esposti in vetrina e venduti nelle macellerie del nostro e degli altri Paesi. Ancora una volta cogliamo l’occasione per lanciare un messaggio chiaro e conciso: è sempre più urgente una svolta etica della nostra società che porti alla fine dello sfruttamento animale in ogni sua forma.

Di seguito il link all’articolo su corriere.it (nella rubrica Veggoanchio) riportante maggiori informazioni, la galleria fotografica dei calciatori con pezzo di Animale macellato in mano, e l’intervista rilasciata da Adriano Fragano per Campagne per gli animali.

veggoanchio.corriere.it/2014/06/06/i-calciatori-col-cuore-di-una-mucca-in-mano-polemiche-ma-e-ipocrita-chi-continua-a-mangiare-carne

2.304 persone hanno letto questo articolo

1 pensiero su “Calciatori con cuore di Mucca in mano. Intervista Ca su Corriere.it

  1. Coglioni. Coglioni tutti, quelli che pur di farsi pubblicità sfruttano idee malsane e i calciatori che hanno accettato per 4 soldi qualcosa di sgradevolmente anti-etico e sgradevole anche alla vista.
    Poveri deficienti, siamo davvero alla frutta.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Codice di verifica * Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.