Megacartelloni a Grosseto!

Anche a Grosseto grazie ad Associazione D’Idee Onlus è arrivata la pubblicità “Chi mangi oggi?”.
E’ stato infatto affisso un mega cartellone in una zona di grande traffico ed ha da subito suscitato numerosissime reazioni.
Di seguito una galleria fotografica e una rassegna stampa che provvederemo ad aggiornare nel tempo.

Grosseto: cartellone choc dei Vegani, bambino confezionato in scatola
28/02/2013 – 19.32 – Grosseto, 28 feb. (Adnkronos) – Un manifesto choc e’ stato affisso su un cartellone pubblicitario nei pressi del sottopasso che porta allo stadio di Grosseto. Un bambino in tenera eta’ e’ stato ‘confezionato’, come se fosse una bistecca o comunque un alimento, … (Adnkronos/IGN)
Leggi l’Articolo

“Chi mangi oggi?”
Raffigurato un bambolotto a pezzi confezionato. Il fatto che il bambolotto ricordi molto un bambino in carne e ossa fa pensare che la campagna sia destinata a suscitare polemiche. Condividi. Clicca due volte su qualsiasi parola di questo articolo per … (La Nazione)
Leggi l’articolo

Pezzi bimbo come carne,poster choc vegan
(ANSA) – GROSSETO – Un megaposter che ritrae un bambolotto (molto simile a un bambino) a pezzi messo sottovuoto e confezionato come la carne nei supermercati e’ comparso sopra un incrocio molto trafficato a Grosseto. E’ il messaggio firmato da … (Corriere della Sera)
Leggi l’Articolo

Grosseto: campagna ‘choc’ dei vegani, bambolotto a pezzi
(ASCA) – Firenze, 28 feb – Suscita discussioni e polemiche, a Grosseto, un manifesto che promuove lo stile di vita Vegan. Nell’immagine, come si legge sull’edizione online del ‘Corriere fiorentino’, si vede un bambolotto (molto simile a un bambino) fatto a … (Agenzia di Stampa Asca)
Leggi l’Articolo

Pubblicità choc dei vegani: pezzi di bebè sottovuoto
Nel manifesto un bimbo confezionato in una porzione simile a quello della carne nei supermercati. Il sindaco ddi Grosseto contro i vegani. Sergio Rame – Gio, 28/02/2013 – 18:41. Un bambolotto (davvero troppo simile a un bambino) a pezzi messo sottovuoto … (il Giornale)
Leggi l’Articolo

Grosseto: cartellone choc dei Vegani, bambino confezionato in scatola
Grosseto, 28 feb. (Adnkronos) – Un manifesto choc e’ stato affisso su un cartellone pubblicitario nei pressi del sottopasso che porta allo stadio di Grosseto. Un bambino in tenera eta’ e’ stato ‘confezionato’, come se fosse una bistecca o comunque un alimento, … (AdnKronos)
Leggi l’articolo

Altri articoli:

TGCom24
http://www.tgcom24.mediaset.it/cronaca/articoli/1083971/bimbo-a-pezzi-nel-manifesto-vegano.shtml
La Repubblica Firenze
http://firenze.repubblica.it/cronaca/2013/02/28/foto/grosseto_il_cartello_choc_per_la_campagna_vegan-53611696/1/?ref=search
Corriere Fiorentino.it
http://corrierefiorentino.corriere.it/firenze/notizie/cronaca/2013/28-febbraio-2013/bimbo-pezzi-campagna-choc-2114257922382.shtml
Corriere del veneto.it
http://corrieredelveneto.corriere.it/treviso/notizie/cronaca/2013/1-marzo-2013/bimbo-pezzi-confezione-carne-campagna-choc-vegani-animalisti-2114269336824.shtml
La Tribuna di Treviso
http://tribunatreviso.gelocal.it/cronaca/2013/02/28/news/pezzi-di-bimbo-come-carne-sottovuoto-poster-choc-dei-vegani-1.6614757
Ogginotizie
http://www.ogginotizie.it/219822-bimbo-a-pezzi-in-vaschetta-ecco-il-manifesto-shock-dei-vegani/
Unione Sarda
http://www.unionesarda.it/Articoli/Articolo/306202
Oggi Treviso
http://www.oggitreviso.it/bambino-pezzi-scatola-manifesto-shock-58414
247 Libero.it
http://247.libero.it/focus/24824975/11/pubblicit-choc-dei-vegani-pezzi-di-beb-sottovuoto/
Il Tirreno
http://iltirreno.gelocal.it/grosseto/cronaca/2013/02/28/news/bambino-in-scatola-nel-cartello-vegano-1.6614093
La Gazzetta del Mazzogiorno
http://www.lagazzettadelmezzogiorno.it/notizia.php?IDNotizia=598079&IDCategoria=2685

In lingua inglese:

http://technoterrasoundsystem.wordpress.com/2013/03/03/who-are-you-eating-today-a-vegan-campaign/
http://www.gazzettadelsud.it/news/english/36744/Pro-vegan-dismembered-doll-poster-sparks-protests-in-Italy.html
http://www.ansa.it/web/notizie/rubriche/english/2013/03/01/Pro-vegan-dismembered-doll-poster-sparks-protests-Italy_8333095.html

2.790 persone hanno letto questo articolo

6 pensieri su “Megacartelloni a Grosseto!

  1. quando ho visto il cartellone non credevo ai miei occhi! Non sono vegana, eppure è proprio come dite voi: gli animali non sono cose!! Forse è il caso di rifletterci su.
    E poi basta con questa strage di agnelli a Pasqua. Questo sì, che è vergognoso, cara Bianca.

  2. oggi 2 marzo 2013 io e i miei figli, maschio 10 anni e femmina 9 anni, abbiamo visto il cartellone col bimbo fatto a pezzi e la scritta “chi mangi oggi”, se fino a ieri rispettavo le vostre scelte da oggi vi combatterò.I miei figli si sono spaventati molto, pessima comunicazione e avete il coraggio di chiedere contributi? Non avete rispettato me e ancora di più tutti i bambini che vedono quel cartello. Spero venga tolto al più presto e che vi facciano una multa enorme e anche una condanna penale. Andate a brucare l’erba….”CAPRE”

  3. Bianca VERGOGNATI TU OGNI MINUTO DELLA TUA MISERA VITA DI MANGIA CARCASSE.
    Diventa Vegana e poi ragionerai col cervello e il cuore COLLEGATI e non con il tuo stomaco marcio di cadaveri.
    Elena tu sei sulla strada giusta e ragioni con cuore e e cervello.
    Go vegan.

  4. CHI HA SOLO L’IDEA DI METTERE UN CARTELLONE CON UN BAMBINO FATTO A PEZZI HA GRANDI PROBLEMI PSICOLOGICI … D’altro vegeterani e vegani hanno sempre convissuto con patologie psicologiche di grandissimo livello . Urge una cura !

  5. Sebastiano tu parli di bambini e ti racconto questo… Mia nipote (5 anni) mi ha chiesto -un mese fa- come fanno i maiali a fare il salame. Presumendo che in un qualche modo l’animale debba rimanere vivo (sì, i bambini sono innocenti!) mi ha chiesto se il salame gli uscisse dalla bocca, o da dove.. Non me la sono sentita di dirle una bugia e le ho detto che il maiale viene ucciso, e che il salame viene fatto con la sua carne. Lei è ci è rimasta male (e pure io, a dirglielo) e in quel momento ho sentito tutta la crudeltà di quello che facciamo, senza porci grosse domande. Tak, la crudeltà verso l’animale è culturalmente ‘scontata’. E allora ti dico: ben venga il cartellone provocatorio, visto che le voci degli animali trascinati al macello non le vuole ascoltare nessuno, e che i diritti degli animali sono ‘scomodi’.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Codice di verifica * Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.