Daria Gamboni è una studentessa universitaria iscritta alla Facoltà di Scienze e Tecnologie della Comunicazione presso l’Università di Ferrara:
Tempo fa scrisse a Campagne per gli animali per avere una serie di informazioni sulla pubblicità antispecista “Latte rosso sangue“. L’idea di Daria era quella di comparare tale pubblicità con quella realizzata – con grande profusione di mezzi e coinvolgendo volti noti al grande pubblico – dal Ministero delle Politiche Agricole e intitolata “Ora del latte“: una pubblicità creata per incentivare il consumo di latte vaccino e quindi a sostegno dello sfruttamento sistematico e l’uccisione degli Animali considerati “da reddito” che viene normalmente chiamato zootecnia.
Dovendo sostenere l’esame di Marketing e Social Media, Daria pensò di comparare le due pubblicità mediante il metodo retorico per analizzarne pregi e difetti. Il risultato è stato una tesina dal titolo “ORA DEL LATTE” vs “LATTE ROSSO SANGUE”, che ha fruttato alla studentessa il massimo dei voti (30 con lode) e i complimenti del docente del corso (ai quali aggiungiamo i nostri).

Desideriamo ringraziare pubblicamente Daria Gamboni per aver scelto e analizzato nel dettaglio la nostra pubblicità per la sua tesina, per aver introdotto nel suo testo d’esame una presentazione di Campagne per gli animali (considerandone anche il lavoro e l’impostazione da un punto di vista della comunicazione), per aver riportato una definizione di antispecismo tratta dal libro “Proposte per un Manifesto antispecista” a cura di Adriano Fragano inserito anche nella bibliografia della tesina, e per averci permesso di rendere pubblico il risultato del suo lavoro.
E’ la prima volta che una nostra pubblicità viene analizzato e studiato nel dettaglio con tale dovizia di particolari.

Buona lettura.

“ORA DEL LATTE” vs “LATTE ROSSO SANGUE. Campagne pubblicitarie a confronto (Peso: 1,28 Mb. Documento .pdf)
Università degli Studi di Ferrara
Corso di Laurea in Scienze e Tecnologie della Comunicazione
a.a. 2015-2016
Daria Gamboni
Matricola n°114995

1.061 persone hanno letto questo articolo

Tags: , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,